I modelli prefabbricati oggi la fanno da padrone quasi ovunque. Ma volete mettere a confronto un camino prefabbricato con uno realizzato in muratura?

I caminetti in muratura sono manufatti unici ed esclusivi in quanto, non essendo realizzati in serie, ma singolarmente, presentano caratteristiche e dettagli che i manufatti prefabbricati, realizzati a livello industriale non possono offrire.

Costruiti come si faceva una volta, ma integrati con le nuove tecnologie che consentono una migliore distribuzione del calore e un effettivo risparmio energetico, il caminetto in muratura rimane la soluzione migliore in termini di efficacia, durata nel tempo e qualità assoluta del prodotto.

Nel progetto di un caminetto in muratura si deve sempre tenere conto del requisito più importante, ovvero il buon tiraggio dei fumi e per evitarlo è necessario che la bocca del focolare sia più larga che alta e che la canna fumaria non sia troppo lunga rispetto alla sua sezione.

I caminetti in muratura possono anche diventare delle cucine a legna dotate di forno, sempre a legna, che, oltre a riscaldare, permettono anche di cucinare. Tante possibili soluzioni per un unico scopo: il piacere di riscaldarsi con il calore del fuoco.

FASI DI COSTRUZIONE

FOCOLARE – Il materiale che si utilizza generalmente per la costruzione dei caminetti in muratura è costituito dai mattoni refrattari, composti da argilla, silice e allumina che hanno una resistenza al calore e a temperature fino ai 1330 gradi. Il loro assemblaggio viene effettuato con apposite malte refrattarie e stucchi specifici per sigillarne le giunture e le pareti non a vista del focolare vengono ricoperte con la malta, trattata come se fosse intonaco.

CAPPA – Mattoni e tavelle in refrattario sono i materiali più utilizzati e il sistema di assemblaggio è il medesimo di quello adottato per il focolare. In alcuni casi, è anche possibile realizzare le cappe dei caminetti in muratura, utilizzando come materiale il ferro che è ottimo in quanto essendo liscio consente un facile scorrimento dei fumi, diventa caldo in tempi molto rapidi, aiuta il tiraggio nella fase dell’accensione, consente di creare forme diverse grazie alla sua malleabilità e, soprattutto, è molto leggero e ideale quindi nel caso delle cappe che richiedono di essere appese alla parete.

RIVESTIMENTO – La scelta dei materiali per il rivestimento dei camini in muratura è davvero vasta, dalle tradizionali piastrelle di maiolica alla pietra, dal legno ai metalli come l’acciaio, dagli intonaci ai classici mattoni. Tante soluzioni, anche da abbinare tra loro, che molto spesso, grazie alla creatività del progettista, riescono a dare vita a piccole grandi creazioni artistiche.

Fonti
http://www.stufecamini.net/camini/camini-in-muratura.html
http://www.estufe.com/images/COMBINATO.jpg
http://www.casadelbagno.com/images/camino%204401.jpg