Architettura Gotica in Francia: caratteri generali e opere


GOTICO PRIMITIVO

ABBAZIA DI SAINT DENIS – Il coro della chiesa abbaziale di Saint Denis è il primogenito del nuovo stile. E non si tratta solo dell’impiego di una nuova tecnica costruttiva, limitata all’impiego sistematico dell’arco ogivale; la novità consiste anche nel consapevole alleggerimento delle masse murarie, modellate ad offrire una differente fruizione della luce. Presenta una facciata con due torri (di cui una ora mancante) facente parte di un nartece a piani che si ricollega chiaramente ai Westwerk preromanici. Il coro presenta un doppio deambulatorio: quello interno è costituito da crociere su pianta quadrilatera irregolare; quello esterno, che genera sette piccole cappelle, è su crociere a cinque costoloni.

Abbazia di Saint Denis   Abbazia di Saint Denis

CATTEDRALE DI NOYON – E’ un edificio complesso. La pianta presenta un transetto con bracci arrotondati. Sopra le arcate si aprono le tribune che occupano lo spazio sotto le coperture delle navate laterali e permettono un elevato maggiore. Sopra le tribune è posto il triforio. La parete si conclude con grandi bifore inserite tra gli spicchi delle volte.

Cattedrale di Noyon   Cattedrale di Noyon

CATTEDRALE DI LAON – L’alzato è di pochi metri più alto di quello di Noyon ma lo schema parietale è identico. La pianta è più grande ed elaborata, ed il coro corto iniziale viene successivamente sostituito con uno più allungato a terminazione rettilinea. L’incrocio tra navata e transetto individua un tiburio, ancora austero, formato da una crociera a otto spicchi.

Cattedrale di Laon   Cattedrale di Laon

CATTEDRALE NOTRE DAME, Parigi – La pianta è a cinque navate. Scompare il triforio, sostituito da un più complesso claristorio. Come a Laon, tutti i pilastri terminano su una lunga serie di colonne tutte uguali. Le murature si assottigliano, le vetrate sono sempre più grandi, anche se in questo caso sono insufficienti ad una buona illuminazione di tutte le navate, e gli archi rampanti sono sempre più chiari e definiti. Notevole è il rigore compositivo del deambulatorio, dove le crociere sono sostituite da un gioco di sezioni triangolari. All’esterno sono da sottolineare due fatti: il transetto raccorciato e non sporgente dalla larghezza delle navate; le cappelline incastrate tra i contrafforti, a creare altre due pseudo-navate.

Cattedrale Notre Dame, Parigi   Cattedrale Notre Dame, Parigi

GOTICO CLASSICO

Per età classica si intende la fase nella quale tutti i caratteri essenziali dello stile gotico hanno raggiunto la loro compiutezza. Questa fase si inaugura, dopo cinquant’anni di esperienze, con la cattedrale di Chartres.

CATTEDRALE DI CHARTRES – La pianta ha un corpo occidentale relativamente corto nei confronti del coro (sette campate contro quattro). L’abside ricalca lo schema di Saint Denis; la facciata presenta le solite due torri; il transetto sviluppa i suoi bracci in funzione monumentale autonoma. Ma è nell’alzato che l’architetto dimostra la sua originalità: viene eliminato il matroneo per poter avere una superficie finestrata maggiore; vi è un triforio che separa le arcate e il claristorio di uguale ampiezza. La grossa innovazione consiste nella maturazione tipologica dell’arco rampante: questo non è più un rinforzo che collabora alle funzioni svolte dal matroneo, ma diventa un elemento necessario, parte integrante e irrinunciabile di tutto il meccanismo statico.

Cattedrale di Chartres   Cattedrale di Chartres

CATTEDRALE DI REIMS – E’ storicamente eccezionale, rappresentando al sede della consacrazione dei re di Francia, e questa circostanza si manifesta nella grandiosità e ricchezza di decorazione dell’edificio.

Cattedrale di Reims   Cattedrale di Reims

CATTEDRALE DI AMIENS – E’ probabilmente il vertice raggiunto dal gotico classico come dimensioni: come altezza, come lunghezza delle campate e grandezza di ciascuna parte dell’elevato.

Cattedrale di Amiens   Cattedrale di Amiens

CHIESA SAIN CHAPPELLE, Parigi – Chiesa di piccole dimensioni, già eccezionale per essere costruita su due piani, con una cappella bassa al livello inferiore ed una molto elevata a quello superiore, rappresenta un punto d’arrivo di tutto il discorso gotico sulle strutture: la costruzione è ormai ridotta allo scheletro puro, è scomparso qualsiasi accenno di parete e le nervature che scendono a terra dalle crociere, addossate agli stretti contrafforti, inquadrano solo delle superfici vetrate.

Chiesa Saint Chappelle, Parigi   Chiesa Saint Chappelle, Parigi

FONTI:
- Lineamenti di Storia dell’Architettura, Sovera.
- Immagini e foto tratte da internet.


0